Siamo aperti al commercio • Tutte le filiere sono intatte • i nostri inventari sono ai massimi storici • Mantienete la calma, continuate la vostra vita e rimanete in salute


Jaguar

È stato un lungo percorso quello intrapreso da Jaguar, fin dai primi modelli, sempre all'avanguardia, fino alle odierne vetture eleganti e sportive, come da tradizione britannica. Altrettanto lungo è stato il lavoro di catalogazione dei ricambi. Siamo quindi orgogliosi di potervi offrire supporto per ciuascun singolo modello della vasta gamma Jaguar, perché ci dedichiamo con la stessa passione alla storia di questo tradizionale marchio inglese.
Scegliete tra migliaia di articoli il ricambio che fa per voi, cliccando sull'immagine o dall'elenco a sinistra.

  • Motore Jaguar XK Motore Jaguar XK
  • Jaguar XK120, XK140 e XK150 (1949-1961) Jaguar XK120, XK140 e XK150 (1949-1961) La Jaguar XK120 fu prodotta come prototipo per il nuovo motore XK6. La risposta del pubblico fu talmente positiva che Jaguar produsse in seguito circa 240 modelli con carrozzeria in alluminio ed in acciaio per la produzione di serie. Con 120 mph la xk120 era l'auto di serie più veloce dell'epoca. Tuttavia il carattere sportivo di questo modello si ridusse in seguito alla produzione delle seccessive serie, a favore dell'eleganza e della stabilità. La serie Jaguar XK rappresenta una gamma di auto di prestigio, carattere ed alto valore. Per eventuali domande su parti, kit di modifica o riparazioni mettetevi pure in contatto col nostro team.
  • Jaguar E-Type serie 1 e 2 (1961-1970) Jaguar E-Type serie 1 e 2 (1961-1970) The success story of the E-Type began in 1961, the presentation of the first coupe at the Geneva Motor Show was overwhelming. The trade press was full of praise and the public reacted enthusiastically, because the appearance and technology are impressive: Tubular lattice frame at the front, self-supporting body from the windscreen; its aerodynamic shape, folding front end, independent suspension and disc brakes on all wheels with internal brakes at the rear. The work of art was powered by the six-cylinder engine, well established in the XK, at its highest performance level to date. It is estimated that more than half of the 79,000 E-types built in three series still exist. Its popularity among restorers is not least due to the very good ammount of spare parts, almost all parts are available in our shop.
  • Jaguar E-Type V12 Series 3 (1971-1974) Jaguar E-Type V12 Series 3 (1971-1974) La Jaguar E: una Ferrari a metà prezzo. Così veniva sponsorizzato il modello V12 dalla casa di Coventry, circa dieci anni dopo l'uscita della prima edizione dell E-Type. Con nuove linie, una bombatura più accentuata ed un parabrezza ridotto la serie 3 combina una figura elegante ad un motore a dodici cilindri sportivo. Furono prodotti in totale 15.290 esemplari, molti dei quali furono esportati negli Stati Uniti. La produzione fu interrotta nel 1975 e così anche l'icona di stile della Jaguar V12. Tuttavia i motori a dodici cilindri contitnuarono a rombare nelle successive XJ-S fino al 1997.
  • Jaguar Mark II e Daimler V8 (1959-1969) Jaguar Mark II e Daimler V8 (1959-1969) La Jaguar MKII fece il suo esordio nel 1959 come successore dei precedenti modelli 2.4 e 3.4, che allora si chiamavano MKI. Per rimodernizzarla e renderla al passo coi tempi, la struttura in vetro fu completamente ridisegnata ottenendo una superficie di vetro più grande di quasi il 20% e un aspetto più moderno. Dal punto di vista motorio, l'MKII è una potenza assoluta. Essendo una berlina relativamente compatta, raggiunge livelli di prestazione riscontrabili ancora oggi nelle auto sportive. Tuttavia, anche per gli standard inglesi la forma della carrozzeria appariva già piuttosto antiquata nel 1967 e questo fece si che la produzione fu interrotta a favore della XJ6.
  • Jaguar XJ6 Serie I-III e Daimler Sovereign Serie I-III (1968 - 1987) Jaguar XJ6 Serie I-III e Daimler Sovereign Serie I-III (1968 - 1987) Più di 18.500 parti elencate ed illustrate in esplosi e disegni. Le berline della serie XJ 1, 2 e 3 hanno sempre rappresentato auto di grande fascino. Motori ed asse posteriore della E-Type, linee e e stile delle precedenti berline Jaguar. La XJ fu una serie molto lunga nella quale furono prodotti molti esemplari, oltre 402.000 vetture prodotte e vendute tra il 1968 ed il 1992. Subí tuttavia di una reputazione non proprio veritiera di auto fragile, costantemente in officina, di qualità non proprio eccelsa. I problemi in realtà furono spesso scaturiti dalla mancanza di manutenzione professionale. Per fortuna materiale di ricambio e competanza si diffusero in seguito facendo si che questi modelli potessero conservarsi e preservarsi nel tempo, grazie agli appassionati del genere, che possono godere di un motore Xk a prezzi relativamente contenuti. Limora vi aiuta a portare su strada questi veicoli e molti atri classici inglesi.
  • Jaguar XJ12 e Daimler Double Six Series I-III (1972-1992) Jaguar XJ12 e Daimler Double Six Series I-III (1972-1992) Più di 1350 ricambi. Catalogo cartaceo disponibile gratuitamente o scaricabile in file PDF.
  • Jaguar Mk7, Mk8 and Mk9 (1950-1961) Jaguar Mk7, Mk8 and Mk9 (1950-1961) In successione alla formale MK5, Jaguar produsse a partire dal 1950 la berlina MK7. I primi esemplari compaririono senza gli iconici parafanghi copriruota posteriore, nella motorizzazione da 3,4 litri, con motore XK. A partire dal 1956 il modello MK8 fu prodotto con la stessa carrozzeria, ma con prestazioni decisamente migliorate. La Mk9 fu l'ultimo passo dell'evoluzione. Equipaggiata con motore da 3,8 litri e freni a disco fu il modello di questa serie che riscosse più successo e che fino ad oggi conserva un forte fascino. Riusciamo a reperira ancora la grande maggioranza dei ricambi in commercio.
  • Jaguar S-Type 3.4 and 3.8 Classic (1963-1968) Jaguar S-Type 3.4 and 3.8 Classic (1963-1968) Nel1963 al London Motor Show fu presentata per la prima volta la Jaguar S-Type. Nonostante dal punto di vista della carrozzeria sia strettamente legata alla MKII, rimane un auto indipendente. Molto dinamica del punto di vista della motorizzazione, disponibile con motore XK 3,4 e 3,8.
  • Daimler Dart SP250 (1959-64)
  • Daimler DS420 Limousine and Hearse (1968-92)
  • Jaguar XJS (1975-1996) Jaguar XJS (1975-1996) La Jaguar XJS è stata sviluppata come successore della E-Type sulla base abbreviata della XJ. Certamente non più un'auto sportiva, ma un Grand Tourer impressionante. La XJS non fu ben accolta all'inizio: poco dopo la crisi petrolifera, 10mpg fu una parola. Ma l'aspetto piacevole della coupé grande, il motore eccezionale e la presenza dei media della vettura, ha dato il via alle vendite. Dopo la riprogettazione nel 1990, la XJS era disponibile anche come una bella cabriolet, che costituiva la parte principale delle vendite. Oggi, la XJS ha guadagnato un posto fisso all'interno della Jaguar. I prezzi aumentano di anno in anno, il che è dovuto all'idoneità della vettura per l'uso quotidiano e l'aspetto. Noi di Limora siamo lieti di poter fornire la gamma quasi completa di componenti.
  • Jaguar XK8, XKR e XK (1996-2014) Jaguar XK8, XKR e XK (1996-2014) Le principali 1400 parti ed accessori per XK8 / XKR / XK (1996 - 2014) La XK8, progettata da Jaguar con l'abbreviazione X100, fu la prima vettura dopo un lungo periodo ad essere costruita interamente da zero e non sulla base di un precedente modello, nello specifico su base XJ. La XK8 fu presentata per la prima volta al Salone dell'Automobile di Ginevra ed ottenne subito grande successo, grazie a linee sportive accattivanti e ad un motore sportivo V8. Il design della XK anticipò inoltre alcuni elementi del design della successiva XF. Senza dubbio la XK diventerà un classico di cui ogni proprietario potrà esserne orgoglioso.
  • Jaguar e Daimler XJ (1986-94): XJ6, XJ12, XJ40 e XJ81 Jaguar e Daimler XJ (1986-94): XJ6, XJ12, XJ40 e XJ81 I principali 1200 ricambiedaccessori per XJ40 (XJ6, XJR e XJ12) Concepita per riconquistare il mercato statunitense la XJ40 subi numerosi migliorie al punto da attirare l'attenzione di altre case automobilistiche com Ford. Tutt'oggi sta riacquistando notevole popolarità e valore. Non trovi quello che cerchi? Contattaci allo 0321 16 44 232 e ti aiuteremo nella ricerca.
  • Jaguar and Daimler XJ (1993-97): X300 Jaguar and Daimler XJ (1993-97): X300 Parts and accessories for your X300 (XJ6, XJR und XJ12) 1993-97 The X300 is a very successful continuation of the XJ40 theme. By rounding off the Leyland design, the XJ40 has once again become a model perceived as a real Jaguar. The X300 was available with 6- and 12-cylinder engines and continued the tradition of the series 1-3 on the engine side. The X300 is an interesting car to familiarise yourself with the Jaguar theme. Interesting technology in classic bodywork at a pocket-money price: it is no surprise that the X300 is getting more and more popular.
  • Jaguar and Daimler XJ (1997-2003): X308 Jaguar and Daimler XJ (1997-2003): X308 The 1,000 most important spare parts and accessories for your XJ8 / XJR (1997-2003) The X 308 is the evolution of the X300 and thus the final stage of an overall successful development of the XJ40 theme. Of particular interest on the X308 is the eight-cylinder engine, which is the new standard at Jaguar. A very British and powerful engine in a very mature and classic body. In any case a car to keep. And we take care of the parts.
  • Jaguar and Daimler XJ (2003-09): X350 and X358 The Jaguar X350 was a luxury car from Jaguar Cars, introduced in 2003 as the successor of the X308. While the car's exterior and interior styling were traditional in appearance, the car was completely re-engineered. For many enthusiasts, the X350, build from 2003-2009, is the last genuine Jaguar XJ. The X350 was brought into the market as a successor of the X308. And as expected, the X350 had again the flat elongated shape that characterized the XJ models for decades. But everything else was really impressive and new: floorpan and body were made from aluminum plates, which were glued at the overlaps and additionally provided with self-drilling rivets. As a result, the body shell weighed about the same as the one from the New Mini. In addition to a PSA diesel engine there were Jaguar V-engines of 3.0 (AJ30) to 4.2 liters (AJ8) available. These engines also came with the facelift model X358, which was built until 2009.
  • Jaguar XJ (2009-15): X351 The XJ with the internal code X351 is the first top of the range Jaguar that breaks with the design tradition established by Sir William Lyons himself. On sale since 2009, the car features not only a multitude of technical superlatives, but also a beautifully styled body. The design department, led by Ian Callum managed to create an impressing car that can stand its competitors from other manufacturers.
  • Jaguar S-Type modern (1998-2007) Jaguar S-Type modern (1998-2007) It might take a few years until the Jaguar S-Type will have its way paved into the heart of the Jaguar enthusiast. Or maybe he never reaches the enthusiasts, such as its design model and optical ancestor of 1963. The car was based on the Ford DEW98 Platform, was designed by Geoff Lawson and was available with a choice of V6 and V8 engines, including a powerful diesel. Many X200 are still daily driver and we are pleased to support this with a choice of attractively priced parts.
  • Jaguar X-Type (2001-2009) Jaguar X-Type (2001-2009) Popular parts and highlights for Jaguar X-Type The Jaguar X-Type surely shares large parts of its engineering with the Ford Mondeo. But the classic British Badge engineering does not apply to the X-Type. The venerable "The Telegraph" wrote the days of the X-Type's presentation: This car is absolutely, categorically not a Ford Mondeo. Every detail is designed for Jaguar, each equipment element is adapted to the spirit of Jaguar. Delivered only with an four-wheel drive, later even an Estate car was available. All in all, a sufficiant high quality car, built with great attention to detail. At the moment the Jaguar X-Type, due to the large number of units built (about 350,000), is quite a bargain. For just 1000 pounds you get a neat one owner, FSH car that should be worth a consideration for next winter.
  • Jaguar XF (2007-2015) The first generation of the Jaguar XF with the internal model code "X250" has been in production since 2007. At the end of 2011 the XF received a facelift. Since November 2012, the "Sportbrake" station wagon variant has also been available. Production was discontinued in autumn 2015. The Jaguar XF with the code designation X250 was presented as the successor to the S-Type at the IAA Frankfurt in autumn 2007. The XF is the first model with the new design language of Ian Cullum. In the old Jaguar tradition it used the platform of its predecessor, but had significantly improved aerodynamics and revised engines. For the first time Jaguar offered a full range of diesel engines. Following the 2012 facelift, there was even a station wagon version. Jeremy Clarkson did not go as far as to say the XF-R was better than the M5, "but it's as good as". There would be no more praise coming from his mouth. The second generation of the XF (internal: Jaguar X260) was available from autumn 2015.
  • Water pumps for Jaguar and Daimler